Problemi di tiroide? Ecco i cibi da mangiare e da evitare

Problemi di tiroide? Ecco i cibi da mangiare e da evitare

In Consigli, Interviste, Prodotti by TizianaLascia un commento

Quando la tiroide non funziona al meglio, si parla di ipertiroidismo o di ipotiroidismo. Ecco alcuni consigli utili

Problemi di tiroide? Ecco i cibi da mangiare e da evitare

La tiroide è una ghiandola endocrina posizionata a livello del collo. Ha il compito di regolare il metabolismo. Inoltre, determina il flusso sanguigno diretto verso i vari organi del nostro corpo. Le cellule, grazie al sangue, ricevono ossigeno e nutrienti. A seconda dello stato di funzionamento della tiroide, ciò può avvenire in maniera più o meno rapida. Quando la tiroide non funziona al meglio, si parla di ipertiroidismo o di ipotiroidismo. 

Problemi di tiroide? Ecco i cibi da mangiare e da evitare

A volte la ghiandola tiroidea può funzionare in modo non corretto, rilasciando gli ormoni in eccesso (ipertiroidismo) o in difetto (ipotiroidismo) rispetto alle reali esigenze del nostro organismo. (www.endocrinologiaoggi.it)

Differenza tra ipertiroidismo e ipotiroidismo

L’ipertiroidismo si manifesta quando nel sangue circola una quantità eccessiva di ormoni tiroidei. Tra i sintomi dell’ipertiroidismo troviamo:

  • perdita di peso,
  • affaticamento,
  • iperattività,
  • irritabilità,
  • apatia,
  • depressione,
  • pelle ingiallita,
  • indebolimento.
  • In alcuni casi possono manifestarsi anche nausea, vomito e dissenteria.

L’ ipotiroidismo di tiroide “stanca” e di metabolismo rallentato. A causa della scarsa presenza di iodio, il volume della tiroide aumenta e si forma il gozzo. Tra i sintomi dell’ipotiroidismo troviamo:

  • difficoltà a dimagrire,
  • tendenza ad ingrassare,
  • capelli secchi e che tendono a cadere,
  • unghie fragili,
  • pelle secca e ruvida,
  • pallore,
  • stanchezza mattutina,
  • depressione problemi di memoria.

Se i sintomi presenti sono numerosi, si consiglia di rivolgersi al proprio medico e richiedere un esame specifico.

Problemi di tiroide? Ecco i cibi da mangiare e da evitare

Come abbiamo già constatato nei nostri precedenti articoli, l‘alimentazione contro le patologie gioca ancora una volta un ruolo fondamentale. Se il problema è l’ipotiroidismo, infatti, potrebbe essere utile risvegliare la tiroide ricorrendo al supporto di determinati cibi. Resta comunque il fatto che la dieta da seguire in caso di problemi alla tiroide, con particolare riferimento all’ipotiroidismo, può variare da persona a persona.

Gli alimenti consigliati sono:

  • Il pesce: Fornisce gli acidi grassi Omega 3 EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico) essenziali per l’equilibrio ormonale e la funzionalità tiroidea.
    Bilanciare gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 nella dieta aiuta a ridurre l’infiammazione e a supportare le funzioni neurologiche.
  • Il cocco: fornisce acidi grassi a catena media o MCFA (dall’inglese Medium Chain Fatty Acids) sotto forma di acido lauricoacido caprilico e acido caprico che aiutano a supportare ed accelerare il metabolismo, aumentano l’energia e combattono l’affaticamento. Lolio di cocco è uno degli alimenti base nella dieta anti-ipotiroidismo. 
  • Le alghe: sono tra le fonti migliori di iodio e aiutano a prevenire eventuali carenza che possono compromettere la funzione tiroidea. Nei negozi biologici troviamo le alghe Nori, Kombu, Kelp e Wakame nella loro versione essiccata, da utilizzare in piccole quantità aggiungendole a zuppe, minestre, vellutate, legumi e pesce.
  • Cibi probiotici: mantengono in buona salute e in equilibrio la microflora intestinale contribuendo così a creare un ambiente sano all’interno dell’intestino. Essi sono il miso, il natto, il kombucha, l’aceto di cocco, i crauti e altri vegetali fermentati.
  • Frutta e verdura: sono la base di un’alimentazione sana in quanto ricchi di vitamine e sali minerali, antiossidanti e fibre. Viste le loro proprietà benefiche, la frutta e la verdure dovrebbero costituire la quantità maggiore di alimenti che introduciamo quotidianamente.
    Problemi di tiroide? Ecco i cibi da mangiare e da evitare

    Probios Olio di Cocco – 200 gr – [confezione da 3].   In vendita a partire da € 13.47

Gli alimenti da evitare sono:

  • Cibi goitrogeni o gozzigeni: sono tutti quei cibi che contengono degli antinutrienti che interferiscono con il metabolismo dello iodio e quindi inibiscono la funzionalità della tiroide.
    A lungo andare questo può portare alla formazione del gozzo, cioè a un aumento di volume anomalo della ghiandola. I cibi in questione sono: cavoli, broccoli, ravanelli, cavoletti di bruxelles, cavolo nero, cavolfiore, verza, crescione e rucola.
  • Tra gli alimenti goitrogeni rientrano anche la soia, la lattuga, gli spinaci e il miglio.
  • Farine raffinate: la farina di grano o frumento hanno un impatto negativo sui livelli ormonali e favoriscono molto l’aumento di peso.
    Questi prodotti includono il pane, la pasta, i cereali e tutti i prodotti da forno (pizza, biscotti, crackers, grissini, merendine varie, torte, ecc.) sia che siano fatti in casa che di provenienza industriale.

 

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine EAT - Mondo Mangiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Problemi di tiroide? Ecco i cibi da mangiare e da evitare ultima modifica: 2017-10-13T06:45:36+00:00 da Tiziana
The following two tabs change content below.

Tiziana

29 anni, un bagaglio già ricco di esperienze, ma ancora molti, molti sogni nel cassetto! I miei compagni di viaggio? Onestà, umiltà, semplicità ma soprattutto tanta voglia di vivere e di sperimentare sempre cose nuove, sia nel mondo del lavoro che nella vita in generale!
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento