dimagrire mangiando

E’ possibile dimagrire mangiando? Si (se sai come fare).

In Consigli, Piatti & Ricette, Recensioni by AlessandroLascia un commento

Chi l'ha detto che per dimagrire occorre bilancino di precisione, stress e tanta tanta fatica nel resistere a quel gelato di cui hai tanto voglia?

Sarebbe il sogno di tutti, dimagrire mangiando! Avere una bella pancia piatta da mostrare al mare. Così la maggior parte di noi comuni mortali (escludendo i soliti fortunati, che mangiano come maiali e non ingrassano un etto), prima o poi, si trova di fronte al dilemma della vita… mi metto a dieta?

dimagrire mangiando

Photo Credit: Italiano sveglia

Ed allora la prima cosa che facciamo è comprare non una, ma ben due bilance! Spessa la prima sarà quella superelettronicascientificadigitalecalcolacalorieechipiùnehapiùnemetta per pesare il cibo, che da sola costa quanto un chilo di caviale russo trasportato a piedi dalla Siberia Orientale, l’altra una più classica pesapersone. E già da qui si inizia a correre il rischio, via via sempre più concreto, di cadere in depressione. Unica alternativa, gettare dalla finestra le 2 bilance che ci hanno rovinato la vita e ricominciare ad ingrassare…

E se fosse possibile dimagrire mangiando di tutto, certo con alcune accortezze ma senza lo stress di una dieta? Ecco alcuni consigli e suggerimenti per dimagrire mangiando: si, è possibile, se sai come fare!

E’ possibile dimagrire mangiando? Si (se sai come fare)

Per prima cosa consigliamo di  bere mezz’ora prima della colazione un bicchiere di acqua tiepida, con il succo di un limone. Questa buona abitudine arreca molti i benefici. Il limone contribuisce a depurare l’organismo e combatte la ritenzione idrica. Per chi ha un po’ più di tempo a disposizione consigliamo invece una tisana a base di zenzero (la ricetta la trovi in questo articolo, clicca qui).

dimagrire mangiando

Acqua calda e limone, da bere mezz’ora prima di colazione, al mattino. Photo Credit: Salute e Benessere Naturale

Bere molta acqua è un altro suggerimento utile, darà una sensazione di sazietà. Bere almeno due litri di acqua aiuta l’organismo a depurarsi, eliminando le tossine.

Altro consiglio è provare a mangiare il “contorno” ad inizio pasto. Le verdure ad inizio pasto, crude o cotte, grazie al basso apporto calorico ed alle loro fibre, attenuano l’appetito e facilitano la digestione, depurando lo stomaco. Essenziale, però, che siano condite con del buon olio extravergine di oliva: quando i grassi, anche in piccola quantità, raggiungono lo stomaco, parte il segnale di sazietà che in 20 minuti arriva al cervello. Una porzione abbondate di verdure, richiede circa 5/10 minuti per essere consumata, meglio se lentamente, e riduce il tempo destinato ad altre pietanze prima di avvertire il senso di sazietà. In generale, le verdure devono occupare circa la metà del pasto insieme alla frutta (ma più verdure che frutta). Le fibre contenute, da un lato fanno massa nello stomaco, dall’altro rallentano l’assorbimento del glucosio dato dai carboidrati presenti nel pasto.

dimagrire mangiando

Verdure crude o cotte ad inizio pasto, una buona abitudine. Photo Credit: La Cucina Italiana

Dimagrire mangiando, consigli utili

Mangiare peperoncino, per coloro che lo apprezzano, è un altro piccolo trucco che aiuta a dimagrire mangiando! Tutti i peperoncini contengono una sostanza che da il tipico sapore piccante chiamato capsaicina. E più la varietà di peperoncino è piccante, più capsaicina contiene. Sembrerebbe che la capsaicina contenuta nei peperoncini riesca a frenare l’appetito ed accelerare il metabolismo, oltre a ridurre l’ipertensione. Ad ogni modo tutto ciò ha un impatto significativo sulla perdita di peso, anche perchè le persone tendono a mangiare di meno quando il loro cibo è piccante!

Soffri di ipertensione? cibi da assumere e da evitare

Dietro la sua ‘piccantezza’ il peperoncino nasconde proprietà benefiche insospettabili. Tanto da far parte dei magnifici 30 Smartfood, i cibi intelligenti che allungano la vita. (gustoevita.tv)

Altro consiglio, cerca di alzarti da tavola prima di sentirti “pieno” o del tutto sazio! Bel consiglio dirai, ma come si fa? Ad esempio prova a prestare attenzione ai segnali del corpo, ai tuoi sensi! Quando olfatto e gusto perdono di efficacia, allora è il tempo di smettere di mangiare! Ri-scopri il corpo e vedrai che con il tempo anche le porzioni diventeranno più piccole e con più gusto!

dimagrire mangiando

Gusto e olfatto, riscopri i tuoi sensi e mangerai di meno! Photo Credit: Il giornale del cibo

Ultimi due consigli per dimagrire mangiando

Non privarti dei piccoli piaceri della vita! Ad esempio è possibile, anzi consigliabile, mangiare fino a 30 grammi al giorno di cioccolato fondente al 70%. Un bel pezzetto di cioccolato modicano artigianale, fa bene all’apparato cardiovascolare, ed allo spirito!

sezione-cioccolato-modica

Cioccolato modicano

Ultimo consiglio, forse il più importante, EVITA I DIGIUNI! «Il nostro corpo- spiega la dottoressa Giulia Vincenzo, biologa nutrizionista – è una macchina perfetta forgiata in anni di evoluzione con il solo scopo di sopravvivere. Digiunare vuol dire inviare al corpo un segnale di carenza o “carestia”, per cui il metabolismo viene rallentato per risparmiare energia”. Il risultato? «Quando mangeremo un po’ di più- suggerisce l’esperta- tenderemo ad assorbire molte più calorie e a metterle in “riserva”, invece di bruciarle». La conseguenza? Si ingrassa di più (lo stralcio dell’intervista è tratto da: www.vanityfair.it).

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine EAT - Mondo Mangiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
E’ possibile dimagrire mangiando? Si (se sai come fare). ultima modifica: 2017-06-16T13:35:13+00:00 da Alessandro
The following two tabs change content below.
Curioso, curioso, curioso, iperattivo. Disponibile al confronto solo con esseri "pensanti", con chi è pronto a mettersi in gioco, disponibile a rivedere le proprie "certezze", con chi non si rifugia dietro un "Si è sempre fatto così...". Pregi? La curiosità. Difetti? La curiosità. "Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso." (Albert Einstein)

Ultimi post di Alessandro (vedi tutti)

Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento