Identikit del pesce fresco: ecco 5 regole per riconoscerlo

Identikit del pesce fresco: ecco 5 regole per riconoscerlo

In Consigli, Prodotti by TizianaLascia un commento

Per i suoi benefici, si consiglia il consumo di pesce almeno due volte la settimana. Ma prestate molta attenzione nel momento dell'acquisto e assicuratevi che sia veramente fresco.

Identikit del pesce fresco: ecco 5 regole per riconoscerlo

I pesci, sia di mare che di acqua dolce, forniscono proteine di alto valore biologico e generalmente meno grassi delle carni, quei grassi saturi che favoriscono la sclerosi dei vasi sanguigni. Il pesce, invece, anche nella qualità meno magra, come il tonno, il pesce azzurro o il salmone ha dei grassi polinsaturi che migliorano la ‘viscosità’ del sangue. Così, l’assunzione abituale di almeno due razioni settimanali può garantire una pur modesta protezione contro l’infarto e la trombosi.

Questi grassi ‘preziosi’ definito Omega 3, tipicamente presenti nel pesce azzurro e nei pesci dei mari più freddi, sono largamente raccomandati per un insieme di fattori favorevoli, tra cui il ruolo di precursori delle prostaglandine della serie E. Sia i pesci freschi che surgelati si eguagliano sul piano nutrizionale.

Identikit del pesce fresco: ecco 5 regole per riconoscerlo

Prestate attenzione a queste 5 semplici regole per scegliere il pesce veramente fresco. (www.grapesandgrainsri.com)

Identikit del pesce fresco: ecco 5 regole per riconoscerlo

Scopriamo insieme 5 regole fondamentali per saper riconoscere il pesce veramente fresco.

  1. Si consiglia di acquistare i pesci interi invece dei filetti, sarà più facile capire se sono freschi. Tra l’altro, hanno anche un costo inferiore. Se proprio preferite i filetti, si suggerisce di farli tagliare al momento dell’acquisto dal pescivendolo, in vostra presenza, da un pesce intero o da un trancio grosso con la testa.
  2. Gli occhi devono essere vivi, lucenti, sporgenti e mai affossati. E’ buona regola non acquistare mai i pesci privi degli occhi e della testa.
  3. Le branchie non devono mai essere secche, ma umide e brillanti e di colore rosso chiaro. Mai vischiose né chiazzate. La coda deve essere rigida e le scaglie, se ci sono, devono essere aderenti.
  4. Il ventre è gonfio e intatto, la polpa soda. Il corpo non deve afflosciarsi e al tatto non lascia l’impronta del dito.
  5. Il pesce fresco ha un aroma tenue di alghe e mare.

Identikit del pesce fresco: in sintesi

Riassumendo, il pesce fresco deve risultare leggermente umido e brillante, la superficie vischiosa e sodo al tatto. La parete addominale del pesce sviscerato ha un colore chiaro. Qualora ci fossero delle macchie di sangue, queste devono avere un colore rosso vivo e la lisca deve aderire alle carni.

 

Al fine di prolungare la freschezza del pesce durante il trasporto dall’acquisto a casa, è necessario inserirlo in un sacchetto isotermico. Una volta a casa dovrà essere sviscerato, risciacquato, asciugato, avvolto nella carta stagnola e riposto nella parte inferiore del frigo. In questo modo si conserva bene per 2-3 giorni al massimo.

 

Interessante?

Puoi condividerlo con i tuoi amici e conoscenti o lasciare un commento. La tua opinione per noi è importante!
Continua a navigare il magazine EAT - Mondo Mangiare attraverso le varie categorie (in alto) o gli articoli correlati che trovi di seguito.
Identikit del pesce fresco: ecco 5 regole per riconoscerlo ultima modifica: 2017-09-19T06:45:26+00:00 da Tiziana
The following two tabs change content below.

Tiziana

29 anni, un bagaglio già ricco di esperienze, ma ancora molti, molti sogni nel cassetto! I miei compagni di viaggio? Onestà, umiltà, semplicità ma soprattutto tanta voglia di vivere e di sperimentare sempre cose nuove, sia nel mondo del lavoro che nella vita in generale!
Condividi questo articolo su:

Lasciaci un tuo commento